testo alternativo
Buongiorno, sei connesso come GUEST
Marted́ , 21 Novembre 2017 14:40
   Articoli  Home | Login  Help 
 
 :: AVVISI IMPORTANTI
BONUS FISCALE 80 EURO - ANNO 2017   
Pubblicazione  01/01/2017 - 20/12/2017
Ultimo aggiornamento  02/01/2017

RIDUZIONE CUNEO FISCALE PER LAVORO DIPENDENTE BONUS 80 EURO Riferimenti normativi; - Art. 1 DL. n. 66/2014, Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 23 giugno 2014, n. 89 (in G.U. 23/06/2014, n. 143); - Circolare Agenzia delle Entrate n. 8/E del 28.04.204 e n. 9/E del 14.05.2014; - Risoluzione Agenzia delle Entrate n. 48/E del 07.05.2014; - Circolare Inps n. 60 del 12.05.2014. - comma 12 , LEGGE 23 dicembre 2014, n. 190 -Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità; 2015). (14G00203) (GU n.300 del 29-12-2014 Suppl. Ordinario n. 99 ) note:Entrata in vigore del provvedimento: 01/01/2015; - - comma 1-bis dell'articolo 13 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917 Il bonus di € 80,00 è riconosciuto ai titolari di reddito di lavoro dipendente e di alcuni redditi assimilati a quelli da lavoro dipendente1, la cui imposta lorda, determinata su detti redditi, sia di ammontare superiore alle detrazioni da lavoro loro spettanti. Tale importo non concorre alla formazione del reddito. Il bonus, per l'anno 2017, è riconosciuto nella misura fissa di € 960,00, se il reddito complessivo non è superiore a 24.000 euro. Tale importo decresce per i lavoratori con redditi superiori ad € 24.000,00 fino ad azzerarsi al raggiungimento di € 26.000,00 di reddito complessivo. (1) Fermo restando che i sostituti d'imposta (DATORI DI LAVORO) devono riconoscere in via automatica il credito in base alle informazioni in loro possesso, i contribuenti (LAVORATORI) che non hanno i presupposti per il riconoscimento del beneficio, ad esempio perché titolari di un reddito complessivo superiore a € 26.000,00 derivante da redditi diversi da quelli erogati dal sostituto d'imposta, sono tenuti a darne comunicazione al sostituto d'imposta il quale potrà; recuperare il credito eventualmente erogato dagli emolumenti corrisposti nei periodi di paga successivi a quello nel qualeè resa la comunicazione e, comunque, entro i termini di effettuazione del conguaglio di fine anno o di fine rapporto. In presenza di più; rapporti di lavoro con più; sostituti d'imposta, il lavoratore è tenuto a chiedere ai sostituti d'imposta di non riconoscere il credito, non comunicando nulla al sostituto d'imposta che dovrà erogare il bonus. In ogni caso il contribuente che abbia comunque percepito dal sostituto d'imposta un credito in tutto o in parte non spettante è tenuto alla restituzione in sede di dichiarazione dei redditi. Quanto sopra premesso, si allega di seguito fac-simile di istanza da presentare al protocollo dell'azienda per coloro che volessero rinunciare all'erogazione del bonus o ad avere l'erogazione dello stesso solo in sede di conguaglio fiscale. (1) FORMULA PER IL CALCOLO DEL BONUS PER REDDITI SUPERIORI AD € 24.000,00: € 960,00 x (26.000 – Reddito complessivo) / 2.000,00

BONUS 80 EURO_2017.docBONUS 80 EURO_2017.doc

© Gruppo Finmatica - Tutti i diritti riservati
J-Portal [Gruppo Finmatica - Bologna]
Versione 1.3.16  ( AFC 2005.05.4 )